latteria bellagio

Decenni di cooperazione

La storia della Latteria di Bellagio è legata a doppio filo a quella dei suoi soci: gli oltre cento dalle origini, gli otto attuali. Le difficoltà incontrate hanno contribuito a creare un’unione solida che ha garantito l’attività della cooperativa. Dalla costruzione della latteria, all’inizio degli anni Trenta, alle innovazioni, dalle scelte strategiche a quelle commerciali, i soci hanno condiviso ogni passaggio nell’interesse delle loro aziende, garantendo la sopravvivenza del tessuto agricolo locale.

latte-fresco-bellagio

Decenni di cooperazione

La storia della Latteria di Bellagio è legata a doppio filo a quella dei suoi soci: gli oltre cento dalle origini, gli otto attuali. Le difficoltà incontrate hanno contribuito a creare un’unione solida che ha garantito l’attività della cooperativa. Dalla costruzione della latteria, all’inizio degli anni Trenta, alle innovazioni, dalle scelte strategiche a quelle commerciali, i soci hanno condiviso ogni passaggio nell’interesse delle loro aziende, garantendo la sopravvivenza del tessuto agricolo locale.

latte-fresco-bellagio

Decenni di cooperazione

La storia della Latteria di Bellagio è legata a doppio filo a quella dei suoi soci: gli oltre cento dalle origini, gli otto attuali. Le difficoltà incontrate hanno contribuito a creare un’unione solida che ha garantito l’attività della cooperativa. Dalla costruzione della latteria, all’inizio degli anni Trenta, alle innovazioni, dalle scelte strategiche a quelle commerciali, i soci hanno condiviso ogni passaggio nell’interesse delle loro aziende, garantendo la sopravvivenza del tessuto agricolo locale.

Il benessere animale

Il benessere è uno stato di salute completo, sia fisico che mentale, in cui l’animale è in armonia con il suo ambiente. Allevare in montagna significa rispettare e convivere con il corso naturale delle stagioni, garantire il benessere dei nostri animali e il loro naturale adattamento al territorio è da sempre la nostra missione. Il regolamento di conferimento della materia prima approvato da tutti gli allevatori della nostra cooperativa sancisce il rispetto delle norme sul BENESSERE ANIMALE sottoscrivendo i valori tutelati dal metodo CReNBA riconosciuto dal Ministero della Salute.

Il benessere animale

Il benessere è uno stato di salute completo, sia fisico che mentale, in cui l’animale è in armonia con il suo ambiente. Allevare in montagna significa rispettare e convivere con il corso naturale delle stagioni, garantire il benessere dei nostri animali e il loro naturale adattamento al territorio è da sempre la nostra missione. Il regolamento di conferimento della materia prima approvato da tutti gli allevatori della nostra cooperativa sancisce il rispetto delle norme sul BENESSERE ANIMALE sottoscrivendo i valori tutelati dal metodo CReNBA riconosciuto dal Ministero della Salute.

Il benessere animale

Il benessere è uno stato di salute completo, sia fisico che mentale, in cui l’animale è in armonia con il suo ambiente. Allevare in montagna significa rispettare e convivere con il corso naturale delle stagioni, garantire il benessere dei nostri animali e il loro naturale adattamento al territorio è da sempre la nostra missione. Il regolamento di conferimento della materia prima approvato da tutti gli allevatori della nostra cooperativa sancisce il rispetto delle norme sul BENESSERE ANIMALE sottoscrivendo i valori tutelati dal metodo CReNBA riconosciuto dal Ministero della Salute.

Dal fieno al latte

La produzione di un latte puro, buono e genuino dipende innanzitutto dalla salute degli animali. Per questo nella nostra cooperativa gli allevatori sono molto attenti al concetto di benessere, che si concretizza nell’alimentazione del bestiame proveniente da foraggi di aree montane per oltre l’80%. Gli otto soci sono riusciti a raggiungere l’obbiettivo dell’autosufficienza foraggera garantendo la genuinità dei prodotti e lo stato di salute degli animali.

Dal fieno al latte

La produzione di un latte puro, buono e genuino dipende innanzitutto dalla salute degli animali. Per questo nella nostra cooperativa gli allevatori sono molto attenti al concetto di benessere, che si concretizza nell’alimentazione del bestiame proveniente da foraggi di aree montane per oltre l’80%. Gli otto soci sono riusciti a raggiungere l’obbiettivo dell’autosufficienza foraggera garantendo la genuinità dei prodotti e lo stato di salute degli animali.

Dal fieno al latte

La produzione di un latte puro, buono e genuino dipende innanzitutto dalla salute degli animali. Per questo nella nostra cooperativa gli allevatori sono molto attenti al concetto di benessere, che si concretizza nell’alimentazione del bestiame proveniente da foraggi di aree montane per oltre l’80%. Gli otto soci sono riusciti a raggiungere l’obbiettivo dell’autosufficienza foraggera garantendo la genuinità dei prodotti e lo stato di salute degli animali.

La cooperativa agricola

Quasi un secolo è trascorso da quando gli allevatori della zona, che a turno lavoravano il latte nei ‘bait’ utilizzando tessere in legno per misurare la quantità conferita e ripartire i formaggi, decisero che era venuto il momento di cercare la collaborazione di soci esterni e di costruire la loro latteria nella frazione Taronica. Il carro trainato dai cavalli che giornalmente andava di alpeggio in alpeggio a raccogliere il latte è stato sostituito da un automezzo, gli impianti sono stati rinnovati per arrivare alla pastorizzazione e all’imbottigliamento del latte fresco. Il mondo è cambiato e anche la realtà zootecnica non è più la stessa ma immutata è rimasta la passione degli otto allevatori che oggi conferiscono il latte. Dal 2017 l’Antica latteria di Bellagio è entrata a far parte della realtà cooperativa di Latteria Sociale Valtellina, portando così altre innovazioni a livello strutturale e organizzativo.

La cooperativa agricola

Quasi un secolo è trascorso da quando gli allevatori della zona, che a turno lavoravano il latte nei ‘bait’ utilizzando tessere in legno per misurare la quantità conferita e ripartire i formaggi, decisero che era venuto il momento di cercare la collaborazione di soci esterni e di costruire la loro latteria nella frazione Taronica. Il carro trainato dai cavalli che giornalmente andava di alpeggio in alpeggio a raccogliere il latte è stato sostituito da un automezzo, gli impianti sono stati rinnovati per arrivare alla pastorizzazione e all’imbottigliamento del latte fresco. Il mondo è cambiato e anche la realtà zootecnica non è più la stessa ma immutata è rimasta la passione degli otto allevatori che oggi conferiscono il latte. Dal 2017 l’Antica latteria di Bellagio è entrata a far parte della realtà cooperativa di Latteria Sociale Valtellina, portando così altre innovazioni a livello strutturale e organizzativo.

La cooperativa agricola

Quasi un secolo è trascorso da quando gli allevatori della zona, che a turno lavoravano il latte nei ‘bait’ utilizzando tessere in legno per misurare la quantità conferita e ripartire i formaggi, decisero che era venuto il momento di cercare la collaborazione di soci esterni e di costruire la loro latteria nella frazione Taronica. Il carro trainato dai cavalli che giornalmente andava di alpeggio in alpeggio a raccogliere il latte è stato sostituito da un automezzo, gli impianti sono stati rinnovati per arrivare alla pastorizzazione e all’imbottigliamento del latte fresco. Il mondo è cambiato e anche la realtà zootecnica non è più la stessa ma immutata è rimasta la passione degli otto allevatori che oggi conferiscono il latte. Dal 2017 l’Antica latteria di Bellagio è entrata a far parte della realtà cooperativa di Latteria Sociale Valtellina, portando così altre innovazioni a livello strutturale e organizzativo.